Le migliori erbe per la salute della tiroide

Erbe per l’ipertiroidismo

Se la ghiandola tiroide non riesce a funzionare correttamente, l’ormone prodotto dalla ghiandola non raggiunge livelli adeguati, lasciandovi affaticati e con un guadagno di peso inspiegabile o perdendo peso rapidamente, mentre non potete rilassarvi o dormire. In alcuni casi, una tiroide infiammata può portare a fasi sia della tiroide estremamente attiva che secondaria, con ogni fase che richiede diversi trattamenti. Alcune erbe e minerali possono contribuire ad alleviare le lamentele di una tiroide malfunzionante, ma controllare sempre con il medico per un dosaggio adeguato e per eventuali effetti collaterali e interazioni farmacologiche.

Erbe per ipotiroidismo

L’associazione americana di tiroide ha riferito che i sintomi primari di ipertiroidismo, noto anche come tiroide iperattiva, includono nervosismo, perdita di peso eccessiva, battito cardiaco e insonnia. L’ipertiroidismo si verifica quando la ghiandola produce troppo l’ormone tiroideo nel sistema. La bugleweed può aiutare a stabilizzare la tiroide iperattiva, secondo l’Università di Maryland Medical Center. UMMC raccomanda di fare tè di bugleweed da 2 grammi di erba secca. Il tè di balsamo di limone può essere usato da solo o con il bugleweed per trattare l’ipertiroidismo. Usa 2 cucchiai. Balsamico secco di limone; tazza di mammaia tre volte al giorno per il battito cardiaco rapido associato ad una tiroide troppo attiva. Usa 2 grammi per fare il tè. Un enzima estratto dall’ananas, il supplemento di bromelina, sembra lenire l’infiammazione. Quando questo si verifica nella tiroide, può causare ipertiroidismo. UMMC suggerisce di assumere da 250 a 500 mg di bromelina tre volte al giorno: prendendo un supplemento curcino ogni volta che si prende bromelina può aumentare l’efficacia di quest’ultimo, osserva UMMC. Prendere 500 mg di dosi.

Erbe per la salute generale della tiroide

La tiroide underactiva, o l’ipotiroidismo, si verifica quando la tiroide sotto-produce l’ormone della tiroide. I sintomi includono fatica, aumento di peso, brividi, crampi muscolari e flusso mestruale pesante nelle donne. Il coleus forskohlii sembra aiutare le ghiandole tiroide inattive aumentando la quantità di ormone che produce, secondo UMMC. Prendete 50-100 mg tre volte al giorno. Hawthorne può aiutare a ridurre il colesterolo alto, un sintomo che a volte accompagna la tiroide underactive. Prendete 500 mg di capsule due volte al giorno per contrastare questo effetto, suggerisce UMMC. La presa della colecisti è consigliata solo quando la tiroide inattiva può essere collegata a una carenza di iodio, rara nel mondo occidentale, secondo UMMC. Prendete l’alghe di alghe alghe ad alto contenuto di iodio solo quando dirette da un medico.

L’UMMC mette in scena la coda di cavallo, il miglio e la paglia di avena come tre botanici “ricchi di minerali che possono contribuire a promuovere la funzione tiroidea”. Inoltre, continua la ricerca sul selenio minerale, trovato in alcuni alimenti e le erbe, tra cui il germe di grano, foglia di lampone, erba medica, radice di burdock, ginseng e yarrow, il selenio viene anche in forma di capsula. Medline Plus nota che l’efficacia specifica del selenio sulla tiroide La funzione rimane poco chiara, ma che le persone con carenze naturali del minerale spesso sviluppano problemi alla tiroide. Il selenio può aiutare con la malattia e il gozzo della Grave correlata alla tiroide, ma chieda al tuo medico le ultime ricerche e i pro ei contro di aggiungere cibi ricchi di selenio o erbe alla vostra dieta oa prendere integratori. Il selenio svolge un ruolo nella funzione tiroidea ed è Necessaria per il funzionamento del sistema immunitario “, osserva UMMC. Tuttavia, nella maggior parte dei casi gli scienziati non sono sicuri se i bassi livelli di selenio siano una causa o un effetto della malattia.