Segni di un bugiardo patologico

Panoramica

Tutto scende a grigio e bianco – la materia è. Uno studio condotto da Yaling Yang e Adrian Raine dell’Università del Sud California (USC) College of Letters, Arts e Sciences, ha mostrato che esistono anomalie strutturali nel cervello di bugiardi patologici. La corteccia prefrontale, un’area situata nella parte anteriore del tuo cervello, ti permette di sentire il rimorso e di imparare il comportamento moralistico. Durante lo studio, 108 persone hanno eseguito una MRI. Questo test ha rivelato che coloro che erano inclini ad abitudini mentali avevano significativamente più materia bianca rispetto alle loro controparti, i soggetti di prova onesti. Coloro che erano veritieri avevano più materia grigia. Anche se non riesci a vedere i colori della mente di qualcuno, ci sono altri mezzi per individuare un bugiardo patologico.

Storie inconsistenti

Secondo Adrian Raine, professore di psicologia USC e coautore dello studio, i bugiardi patologici si contraddiranno sempre. Le loro storie contengono incongruenze circa l’occupazione, l’istruzione e lo sfondo familiare. Un bugiardo patologico ha un tempo difficile dire la differenza tra la vera e la falsa realtà e il loro mondo di fare credere. Alla fine, queste incongruenze iniziano a scoprire, rendendo facile individuare un bugiardo da parte di qualcuno che è veritiero.

Apparente nervoso

Indipendentemente da quanta materia bianca una persona ha – che gli consente di mentire senza rimorso – non lo rende necessariamente un compito facile per lui. Ha bisogno di controllare le sue emozioni, mantenendo i suoi nervi in ​​bici, come nasconde la verità. Ciò può portare a comportamenti fisici che mostrano il suo disagio, come spostarsi da un piede all’altro, l’incapacità di rimanere in piedi o muovere le mani sulla bocca e confrontarsi frequentemente durante la conversazione.

Diventare difensivo

Secondo Raines, uno dei motivi di un bugiardo patologico è quello di manipolarti. Se prendi le sue incongruenze, o semplicemente una domanda che non è pronta a rispondere, la sua naturale reazione può essere una difesa. Ricorda che lei sta lavorando duramente per nascondere la verità e, se lei pensa di non crederla, può diventare estremamente agitata o arrabbiata.

Ripeti quello, per favore

Una richiesta di ripetizione accompagna il suo bisogno di far credere alla sua menzogna quanto lo fa. Se riesci a trovare qualcosa che dice strano, o semplicemente desidera saperne di più sul soggetto a portata di mano, può chiederti di ripetere la domanda. Questo gli dà un momento o due per inventare una menzogna che spera di credere. Se questo accade spesso durante tutta la tua conversazione, attenzione.