Sei fasi dello sviluppo del bambino

Panoramica

Sebbene le autorità differenti sottolineino un diverso numero di fasi di sviluppo, Secondo How Kids Develop, lo sviluppo del bambino si riferisce alla capacità del bambino di imparare e padroneggiare le competenze chiamate pietre miliari mentre invecchia. Una pietra miliare nello sviluppo del bambino è un’abilità che un bambino apprende in una fase specifica di sviluppo. L’acquisizione di pietre miliari avviene in una certa sequenza nelle aree di abilità fisiche, emotive e mentali. Un bambino matura da una fase di sviluppo alla successiva dopo aver raggiunto determinate tappe. Ad esempio, un bambino impara a eseguire la scansione prima di camminare e correre. Le sei fasi di sviluppo figlio iniziano alla nascita.

Sviluppo appena nato

Tra il tempo di nascita e un mese, il neonato espone movimenti automatici in risposta a stimoli esterni, secondo “Child Development: An Illustrated Guide”. Alcune pietre miliari includono il riflesso di radicamento, dove un neonato apre la bocca e gira la testa verso la mano quando ti colpisce la guancia, il riflesso afferrato, cioè quando il neonato afferra involontariamente qualsiasi oggetto messo nelle sue mani come il dito e Il riflesso di startle, dove un bambino si irrigidisce, allunga le braccia e le gambe e poi porta le braccia di fronte al petto in risposta a rumori improvvisi o cambiamenti di posizione. A questo punto, un neonato è in grado di vedere oggetti vicini agli occhi, come i volti dei genitori, riconoscere alcuni odori, spostare la testa da un lato all’altro, sorridere e grida per indicare le sue necessità.

Sviluppo infantile

Tra i 12 ei 12 mesi i neonati mostrano nuove capacità di sviluppo. Un bambino di tre o sei mesi è in grado di controllare i movimenti della testa e giocare insieme con le mani. Un neonato è in grado di sedersi senza sostegno, di rispondere al suo nome e di balbettare tra sei e nove mesi. Tra nove e dodici mesi, un bambino può strisciare, stare in piedi con il supporto e raccogliere oggetti con il dito indice e il pollice o una presa a pinza.

Sviluppo del bambino

I bambini dai 1 ai 3 anni sono bambini. A questa età, mostrano comportamenti rituali, come una routine di coricarsi, che dà loro un senso di affidabilità e comfort. Anche se i neonati sono goffi, possono camminare senza aiuto, salire su una scala, saltare sul posto, tenere un pastello, disegnare un cerchio, costruire una torre di due blocchi, seguire semplici direzioni e usare frasi brevi.

Sviluppo prescolare

Lo sviluppo della scuola materna avviene tra i tre ei cinque anni. Questa fase dello sviluppo del bambino è caratterizzata da una maggiore raffinatezza delle capacità motorie fine, secondo il libro “Maternità e infermieristica pediatrica”. Il prescolare può gettare una palla sulla testa, saltare, saltare, stare su un piede per 10 secondi o più, disegnare una persona con le caratteristiche, prendersi cura dei suoi bisogni e vestirsi. Può anche avere lunghe conversazioni.

La fase di sviluppo dell’età scolastica è compresa tra i sei ei 12 anni. I bambini in questa fase sono più capaci, indipendenti e responsabili, secondo il libro “La persona in via di sviluppo attraverso l’infanzia e l’adolescenza”. Il bambino in età scolare ha maggiori competenze motorie e inizia a sviluppare le caratteristiche sessuali secondarie. Le relazioni con i colleghi diventano importanti qui e sono tipicamente con membri dello stesso sesso.

Secondo i centri di controllo e prevenzione delle malattie, durante gli anni dell’adolescenza si verificano cambiamenti fisici, mentali, cognitivi e sessuali. Le ragazze sono fisicamente mature mentre i ragazzi potrebbero ancora essere maturati. Gli adolescenti sviluppano la loro identità e le loro opinioni. Hanno preoccupazioni circa il loro aspetto. In questo momento si possono verificare disturbi alimentari. Gli adolescenti sviluppano l’interesse per i membri del sesso opposto e trascorrono più tempo con i loro amici e meno tempo con i loro genitori.

Sviluppo di età scolastica

Sviluppo degli adolescenti